Whistleblowing

Ultima modifica 23 giugno 2022
La tutela del dipendente che effettua la segnalazione su condotte illecite (WHISTLEBLOWING)
 
In inglese la parola whistleblower indica una persona che, lavorando all'interno di un'organizzazione, di un'azienda pubblica o privata si trova ad essere testimone di un comportamento irregolare, illegale, potenzialmente dannoso per la collettività e decide di segnalarlo all'interno dell'azienda stessa o all'autorità giudiziaria o all'attenzione dei media, per porre fine a quel comportamento.
 
L'art. 54-bis del D.Lgs. 165/2001, rubricato “Tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti”, introdotto dall’art. 1, comma 51, della legge 190/2012 (cd. legge anticorruzione), è stato recentemente sostituito dalla legge 30 novembre 2017, n. 179 e le disposizioni in esso contenute sono entrate in vigore dal 29 dicembre 2017.
 
Con detto articolo sono state introdotte nel nostro ordinamento misure finalizzate a incentivare e favorire l’emersione di fattispecie di illecito mediante segnalazioni, tutelando nel contempo, in ragione della sua funzione sociale, il segnalante stesso; tale procedura è nota nei paesi anglosassoni come whistleblowing.
In inglese la parola whistleblower indica una persona che, lavorando all'interno di un'organizzazione, di un'azienda pubblica o privata si trova ad essere testimone di un comportamento irregolare, illegale, potenzialmente dannoso per la collettività e decide di segnalarlo all'interno dell'azienda stessa o all'autorità giudiziaria o all'attenzione dei media, per porre fine a quel comportamento.
Con l’espressione whistleblower si fa riferimento, quindi, al dipendente di un’amministrazione che segnala agli organi legittimati ad intervenire, violazioni o irregolarità commesse ai danni dell’interesse pubblico . La segnalazione, in tale ottica, è un atto di manifestazione di senso civico, attraverso cui il whistleblower contribuisce all’emersione e alla prevenzione di rischi e situazioni pregiudizievoli per l’amministrazione di appartenenza e, di riflesso, per l’interesse pubblico collettivo.
Lo scopo principale del whistleblowing è quello di prevenire o risolvere un problema internamente e tempestivamente.
 
Con determinazione del Responsabile della prevenzione della corruzione n. 705 in data 29 dicembre 2017 è stata adottata la procedura per la raccolta di segnalazioni di illeciti e irregolarità da parte dei dipendenti del Comune di Impruneta.
 
Modalità di presentazione della segnalazione
La segnalazione può essere presentata con le seguenti modalità: o mediante invio, all’indirizzo di posta elettronica anticorruzione@comune.impruneta.fi.it . In tal caso, l’identità del segnalante sarà conosciuta solo dal Responsabile della prevenzione della corruzione che ne garantirà la riservatezza, fatti salvi i casi in cui non è opponibile per legge; o a mezzo del servizio postale o brevi manu; in tal caso, per poter usufruire della garanzia della riservatezza, è necessario che la segnalazione venga inserita in una busta chiusa che rechi all’esterno la dicitura “All’attenzione del Responsabile della prevenzione della corruzione – Non aprire - Riservata/personale”. o Tramite Piattaforma a disposizione per segnalazioni di eventuali condotte illecite, con garanzia di sicurezza dell'anonimato e confidenzialità. La piattaforma permette anche il dialogo con il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione.
Le segnalazioni posso essere inviate da qualsiasi dispositivo digitale tramite Link: impruneta.whistleblowing.it/
 
Chi può segnalare un illecito con questa procedura
Il dipendente delle amministrazioni pubbliche. La disciplina non si estende al consulente, collaboratore, stagista, tirocinante, ecc.
I lavoratori e i collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione pubblica nel solo caso di illeciti che riguardano l’amministrazione beneficiaria della prestazione resa.
Il dipendente di un ente pubblico economico ovvero il dipendente di un ente di diritto privato sottoposto a controllo pubblico ai sensi dell'articolo 2359 del codice civile.
 
Scopo e finalità della procedura
Definire la procedura da seguire per le segnalazioni è necessario al fine di rimuovere i dubbi e le incertezze circa la procedura stessa nonché quei fattori che possono ostacolare o disincentivare il ricorso all’istituto, quali i timori di ritorsioni o discriminazioni. In tale prospettiva, con la presente procedura si intende fornire al whistleblower chiare indicazioni operative circa oggetto, contenuti, destinatari e modalità di trasmissione delle segnalazioni, nonché circa le forme di tutela che gli vengono offerte nel nostro ordinamento.
 
Oggetto della segnalazione
Non esiste una lista tassativa di reati o irregolarità che possono costituire l’oggetto del whistleblowing. Vengono considerate rilevanti tutte le segnalazioni che riguardano comportamenti, rischi, reati o irregolarità, consumati o tentati, a danno dell’interesse pubblico e dei quali il soggetto segnalante sia venuto a conoscenza ”in ragione del proprio rapporto di lavoro”.
Le segnalazioni devono essere il più possibile circostanziate ed offrire il maggior numero di elementi al fine di consentire all'Amministrazione di effettuare le dovute ed appropriate verifiche a riscontro della fondatezza dei fatti oggetto di segnalazione. Non si darà seguito, infatti, a segnalazioni fondate su meri sospetti o voci.
Qualora la segnalazione dovesse essere ricevuta da un Responsabile di Servizio dell’Ente questa deve essere tempestivamente inoltrata, a cura del ricevente e nel rispetto delle garanzie di riservatezza, al Responsabile per la prevenzione della corruzione.
Resta ferma la facoltà del dipendente di rivolgersi direttamente al Comitato Unico di Garanzia che provvederà a darne tempestiva comunicazione al Responsabile per la prevenzione della corruzione.
 
COMUNICAZIONI DI MISURE RITORSIVE ADOTTATE DALL’AMMINISTRAZIONE NEI CONFRONTI DEL SEGNALANTE IN RAGIONE DELLA SEGNALAZIONE: IN TAL CASO LA SEGNALAZIONE VA FATTA SOLO ALL’ANAC, nell'apposita sezione Whistleblowing:
 
 
Attivazione_procedura_whistleblower
Allegato formato pdf
Scarica
Modulo_segnalazioni_whistleblower_
Allegato formato pdf
Scarica
Privacy_Modulo_segnalazioni_whistleblower_
Allegato formato pdf
Scarica