Parere preventivo

Ultima modifica 31 gennaio 2022

Il proprietario o un suo delegato, in previsione dell'effettuazione di opere edilizie, può richiedere un parere preventivo su un progetto preliminare, ai sensi dell'art. 45 del regolamento edilizio, esponendo quesiti specifici in ordine alla conformità dell'intervento edilizio con le norme urbanistiche ed edilizie vigenti. La richiesta di parere preventivo può essere avanzata solo ed esclusivamente per questioni che prevedano un margine interpretativo delle disposizioni normative e regolamentari; negli altri casi la richiesta verrà archiviata con comunicazione agli interessati .
Il parere preventivo dovrà essere accompagnato da tutti gli elementi necessari a comprendere la richiesta ed a consentire l'espressione del parere e, ove necessario, anche da un progetto di massima dell'intervento contenente i principali parametri progettuali e verrà sottoposto all'esame della Commissione Edilizia Comunale.
Il parere preventivo è un mero parere di massima e non costituisce titolo per l'effettuazione di interventi edilizi, i quali potranno essere realizzati solo con il conseguimento del titolo abilitativo edilizio previsto dalla normativa


Modalità di presentazione
L'istanza dovrà essere presentata utilizzando l'apposito modulo scaricabile nella sezione Modulistica in fondo alla pagina.

Costi e validità
Pagamento dei diritti di segreteria pari a € 100,00 da versarsi tramite il servizio PagoPA e 1 marca da bollo da € 16,00

Tempi di risposta
60 giorni dalla presentazione.

Normativa di riferimento

  • Art. 45 Regolamento Edilizio.

Riferimenti e Contatti

Servizio Edilizia SUE