BUONE PRATICHE PER GLI INCENDI: ordinanze e indicazioni

Pubblicato il 4 agosto 2022 • Ambiente , Avvisi , Protezione Civile

Si informa la cittadinanza che, vista la situazione climatica, che sia la Regione Toscan, sia Anci con i Vigili del Fuoco, sia Centro Intercomunale di Protezione Civile Colli Fiorentini hanno emanato avvisi e ordinanze in merito al rischio incendi che trovate in allegato alla news.

Come da indicazione della Protezione Civile, si richiede ai proprietari, possessori, detentori a qualsiasi titolo, amministratori degli appezzamenti di terreno, di aree agricole non coltivate, di aree verdi urbane, di stabili ed edifici con annesse aree verdi, fronteggianti le strade provinciali, comunali e vicinali del Comune di Impruneta, di provvedere, a proprie cure e spese, ad una periodica e/o adeguata manutenzione di:

  • taglio dell’erba e della vegetazione infestante in generale con rimozione dello sfalcio e di eventuali rifiuti ivi rinvenuti;
  • regolazione delle siepi, taglio dei rami delle alberature e piante con rimozione degli sfalci stessi e di eventuali rifiuti ivi rinvenuti. Detti interventi si intendono in particolare modo per quelle aree private prospicienti o che aggettino su strade pubbliche e/o private o ad uso pubblico, a tutela del transito veicolare e/o pedonale e della sicura fruizione delle stesse. Si ricorda che la pulizia e manutenzione dei terrenti e la regolazione delle siepi in modo da non restringere o danneggiare le strade, sono obblighi previsti dal Codice della Strada.
  • pulizia del proprio fronte stradale al fine di impedire la proliferazione di erba e piante infestanti, mediante taglio e rimozione degli sfalci, con divieto assoluto dell’uso di diserbanti chimici non conformi alle direttive dettate dalla locale ASL.

Si ricorda inoltre che ai sensi dell’art. 66 del Regolamento forestale della Toscana, nel periodo a rischio di incendio boschivo tutti gli abbruciamenti di residui vegetali agricoli e forestali sono vietati su tutto il territorio regionale e che nello stesso periodo a rischio nei boschi e nelle aree assimilate sono vietate altresì:

  • l'accensione di fuochi e di carbonaie;
  • l'uso di strumenti o attrezzature a fiamma libera o che possano produrre scintille o faville;
  • l'accumulo o lo stoccaggio all'aperto di fieno, di paglia o di altri materiali facilmente infiammabili;
  • l’abbandono, anche da automezzi in transito, oggetti o materiali di qualunque tipo che possano dare innesco al fuoco o favorirne la propagazione.
Altrettanto necessaria la massima attenzione anche da parte dei proprietari e i gestori di rifornitori e depositi di carburante, di legname, foraggio o altri materiali infiammabili e combustibili.
Si informa che verranno effettuati periodici controlli dalla Polizia Locale per verificare lo stato del territorio ed individuare i proprietari inadempienti.

Inoltre, in Toscana, fino al 30 settembre è vietata la custodia di cani a catena o con altro strumento di contenzione permanente. La mancata osservanza degli obblighi, sanciti dall’ordinanza, fatto salvo aspetti di rilevanza penale per maltrattamento di animali (come previsto dagli articoli 544 bis e ter del Codice penale), comporta l’applicazione di sanzioni amministrative (articolo 40 della legge regionale 59 del 2009). Maggiori dettagli: http://w3.webrt.it/iqfv2

Infine, si elencano le buone pratiche per gli incendi di interfaccia, cioè alcune importanti indicazioni da seguire per evitare i rischi collegati agli incendi di bosco o di vegetazione che possono svilupparsi in prossimità delle abitazioni. Se la tua casa si trova in una zona in prossimità di aree boscate o all’interno di aree caratterizate dalla presenza di una vegetazione molto densa, è opportuno seguire alcune semplici regole di comportamento per ridurre il rischio che gli incendi di vegetazione si propaghino alle abitazioni.

Importante è FARE PREVENZIONE tramite la manutenzione dell’area “verde” confinante all’abitazione, ESSERE PRONTI quando si verifica un incendio, METTERSI IN SALVO o allontanandosi dalla proprietà o trovando rifugio all’interno della propria abitazione, in sicurezza... leggi i consigli nella brochure allegata.

 

Avviso_protezione civile
Allegato formato pdf
Scarica
buone pratiche per gli incendi di interfaccia
Allegato formato pdf
Scarica