Certificato di idoneità alloggiativa

Ultima modifica 19 gennaio 2022

Il Certificato di idoneità alloggiativa è un documento che attesta il numero di persone che l'alloggio può ospitare in relazione alle dimensioni e alle destinazioni d'uso dei singoli vani. - che l'alloggio rientra nei parametri minimi previsti dalla legge.
A seguito delle modifiche apportate all'art. 29 comma 3 del  D. Lgs. n. 286 del 25 luglio 1998,  dalla L. 94/2009, il certificato deve attestare anche nei casi previsti, che lo stesso alloggio possiede idonei requisiti igienico sanitari.

  • Nel caso di idoneità alloggiativa per Ricongiungimento Familiare la normativa di riferimento è il Decreto Ministeriale 5/7/1975;
  • Il ricongiungimento familiare può in particolare essere ottenuto con il coniuge non separato;
  • i figli minori a carico, anche del coniuge o nati fuori del matrimonio, non coniugati o legalmente separati, a condizione che l'altro genitore, se ancora in vita, abbia dato il suo assenso;
  • i genitori a carico;
  • i parenti fino al terzo grado a carico secondo la legge italiana.

Il procedimento relativo al rilascio della suddetta certificazione è disciplinato dall'apposito "Regolamento per il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa " del Comune di Impruneta approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.22 del 26 maggio 2020
Al fine del ricongiungimento si considerano minori i figli di età inferiore a 18 anni. I minori adottati, o affidati o sottoposti a tutela sono equiparati ai figli.

Il certificato può essere rilasciato SOLO PER LE ABITAZIONI POSTE NEL COMUNE DI IMPRUNETA.

Modalità di presentazione
Il certificato d'idoneità dell'alloggio può essere richiesto dal proprietario dell'alloggio, dal conduttore del relativo contratto di locazione, oppure dal soggetto che è residente o domiciliato o ospite nell'immobile o da suo delegato.
Il richiedente deve presentarsi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico nelle sedi di Impruneta o di Tavarnuzze, per  la richiesta compilata sugli appositi moduli  disponibili presso l'ufficio suddetto  o scaricabili da questa pagina.
Alla domanda devono essere allegate due marche da bollo da euro 16,00 (una da apporre sull'istanza, l'altra sul certificato), l'attestazione del versamento di euro 35,20 (vedi "Costi e validità"), la fotocopia del documento d'identità del richiedente, la pianta dell'abitazione, e il contratto di affitto o di proprietà, oppure la dichiarazione di ospitalità (compilata dal proprietario, ovvero dal conduttore del contratto di locazione qualora il soggetto che presenta l'istanza sia ospite nell'alloggio), che indichi il titolo del richiedente, con allegata copia di un documento in corso di validità dello stesso e dell'eventuale soggetto ospitante.
Soltanto per il ricongiungimento familiare il richiedente  deve dimostrare la disponibilita di un alloggio conforme ai  requisiti igienico-sanitari ,ai sensi dell'art. 29 comma 3 lett. a del D.lgs 25 luglio 1998 n. 286 cosi come modificato dalla Legge 15 luglio 2009 n. 94.
Allegando alla richiesta il certificato di abitabilità o la dichiarazione sostitutiva per la conformità ai parametri tecnici richiesta dal Decreto del Ministero della Sanità del 5 luglio 1975.

Costi e validità
Pagamento di € 35,20 per diritti di segreteria da versare su c.c.p. 172502 intestato a " Comune di impruneta - Servizio Tesoreria.
2 marche da bollo da € 16.00.
IL CERTIFICATO DI IDONEITA' ALLOGGIATIVA HA VALIDITA' 6 MESI DALLA DATA DI RILASCIO.

Tempi di risposta
Il rilascio del certificato avviene entro 30 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda (come disposto dal Regolamento Comunale - Regolamento per il rilascio del certificato di idoneità alloggiativa)

Normativa di riferimento

  • Regolamento per il rilascio del certificato dell'idoneità alloggiativa approvato con Del. C.C.  n. 22 del 26 maggio 2020;
  • Decreto ministero della Sanità del 5 luglio 1975;
  • Legge 06 Marzo 1998 n. 40 - art. 27;
  • Legge Regionale 20 Dicembre 1996 n. 96;
  • D.lgs del 25 luglio 1998 n. 286;
  • Circolare della Questura di Firenze del 14/03/2002;
  • Delibera G.R. n. 700 del 04/07/2005;
  • Legge 15 luglio 2009 n. 94.

Riferimenti e Contatti

Servizio Polizia Municipale