Certificati storici

Ultima modifica 18 gennaio 2022

I certificati storici attestano, ad una determinata data, una o più situazioni anagrafiche (famiglia, residenza, ecc.) di un cittadino che è stato iscritto nell'anagrafe della popolazione residente e che non lo è più al momento della richiesta, o che è tuttora residente nel Comune di Impruneta.

I certificati che vengono richiesti per eventi antecedenti il 18 ottobre 1999 saranno consegnati entro il termine massimo di 10 giorni dalla richiesta, mentre negli altri casi la consegna è immediata.
Nella categoria dei certificati storici rientrano anche quelli relativi alla data di attribuzione di una denominazione stradale e/o di un numero civico.
La validità è illimitata, in quanto i dati attestati sono riferiti al passato e pertanto immutabili.

Se il certificato è da presentare a una Pubblica Amministrazione, a gestori o esercenti di Pubblici Servizi ed ai privati che vi acconsentono il cittadino può avvalersi dell'autocertificazione, senza necessità di recarsi in Comune.

Modalità di presentazione
Per richiedere tali certificati occorre farne richiesta compilando l'apposito modello presso l'Ufficio Comunicazione Sviluppo e Servizi Generali e scaricabile nella sezione Modulistica in fondo alla pagina.
Non è necessaria la presenza dell'interessato. I certificati possono essere richiesti da chiunque ne abbia motivato interesse (presentando un documento di identità valido), purché a conoscenza certa:

  • dei dati di identificazione della persona in nome della quale viene richiesto l'atto (cognome, nome e data di nascita o esatto indirizzo);
  • dell'uso del certificato per la determinazione dell'applicazione dell'imposta di bollo;
  • della data cui si riferisce la situazione storica.

Costi e validità
Il costo del certificato varia a seconda delle eventuali ricerche e a seconda dell'uso che se ne deve fare.
In alcuni casi è prevista l'esenzione del bollo e quindi si può fare il certificato in carta semplice, in altri casi bisogna fare il certificato in bollo e pagare l'imposta, ai sensi del DPR 642/72.
Se la certificazione non comporta ricerche d'archivio:

  • in carta semplice il costo è di € 0,26 per diritti di segreteria. In questo caso è necessario specificare l'uso, cioè l'articolo di legge per cui è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo;
  • in bollo il costo è di € 16,00 per la marca da bollo e € 0,52 per diritti di segreteria.


Se la certificazione comporta ricerche d'archivio:

  • in carta semplice il costo è di € 2,58 per diritti di segreteria per ogni nome riportato nel certificato;
  • in bollo il costo è di € 16,00 di imposta di bollo e € 5,16 per ogni nome riportato sul certificato.

Normativa di riferimento

  • Legge 24 dicembre 1954 n. 1228 - Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente;
  • Legge 8 giugno 1962 n. 604 - Tabella D;
  • D.P.R. 26 ottobre 1972 n. 642 - Disciplina dell'imposta di bollo;
  • D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223 - Approvazione del nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente;
  • D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 - Testo unico sulla documentazione amministrativa;

Riferimenti e Contatti

Servizio Biblioteca e demografici