Cambio di residenza e attestati di soggiorno C.E.

Ultima modifica 18 gennaio 2022

Dal 9 maggio 2012 sono in vigore le norme sul  "cambio di residenza in tempo reale".
L'art. 5 del Decreto Legge 09/02/2012, n. 5, convertito in L. 04/04/2012 n. 35, introduce nuove disposizioni in materia anagrafica, riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all'art. 13, comma 1, lettera a), b) e c) del D.P.R. 223/1989

  • a) trasferimento di residenza da altro comune , dall'estero o trasferimento di residenza all'estero;
  • b) costituzione di nuova famiglia o mutamenti intervenuti nella composizione della famiglia;
  • c) cambio di abitazione all'interno del comune.

Le disposizioni del D.L. riguardano la possibilità di effettuare le dichiarazioni anagrafiche, attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell'interno (e disponibili su questa pagina), che sarà possibile inoltrare al comune competente con le modalità di cui all'art. 38 del D.P.R. n. 445/2000 (*).

N.B. In base all' art. 5 Legge n. 80 del 23/5/201 (*) è obbligatorio indicare,  pena nullità della richesta di residenza, il titolo di occupazione dell'alloggio (proprietà, affitto, usufrutto, etc.). Pertanto all'interno del modulo di richiesta o cambio di residenza si devono indicare i riferimenti catastali dell'immobile (foglio di mappa, subalterno, particella, ) e, nel caso di affitto, occorre indicare il numero e la data di registrazione del contratto presso l'Agenzia delle Entrate.
(* Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo, non può richiedere la residenza, nè l'allacciamento a pubblici servzi in relazione all'immbile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.)

La dichiarazione per essere accettata deve contenere necessariamente tutti i dati obbligatori previsti nell'apposito modulo. Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Modalità di presentazione

  1. direttamente all'Ufficio Relazioni con il Pubblico di Piazza Buondelmonti, 41 - Impruneta in orario di apertura dell'ufficio;
  2. per raccomandata, indirizzata a: Comune di Impruneta Ufficio Anagrafe PIAZZA BUONDELMONTI 41 - 50023 IMPRUNETA (FI);
  3. per fax al numero 0552036438;
  4. per via telematica all'email urp@comune.impruneta.fi.it   o tramite PEC all'indirizzo comune.impruneta@postacert.toscana.it.

Quest' ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  • a. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • b. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  • c. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  • d. che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

La dichiarazione per essere accettata deve contenere necessariamente tutti i dati obbligatori previsti negli appositi moduli. Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

DOCUMENTAZIONE  NECESSARIA
Per richiedere l'iscrizione nel registro della popolazione residente del Comune di Impruneta, occorre presentarsi con fotocopie dei seguenti documenti di ogni componente il nucleo familiare:

  • Valido documento di riconoscimento;
  • Codice Fiscale;
  • Patente di guida e libretto di circolazione dei veicoli posseduti.  Per le targhe degli autobus, dei veicoli destinati al trasporto di cose di massa complessiva superiore a 6 tonnellate o a servizio di taxi o al noleggio con conducente occorre rivolgersi all'Ufficio Provinciale della Motorizzazione.

Costi e validità
Nessun costo.

Tempi di risposta
A seguito della dichiarazione resa l'ufficio anagrafe entro i 2 giorni successivi, provvede a :

  • registrare le conseguenti variazioni, con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni medesime;
  • accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione (o la registrazione) stessa e se, trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione (o la registrazione) si intende confermata.

Dal momento della registrazione ( entro i 2 giorni lavorativi successivi), si potranno ottenere certificati di residenza e stato di famiglia;limitatamente alle informazioni documentate e ad ogni altro dato comunque in possesso dell'ufficio: solo dopo la cancellazione dal comune di precedente iscrizione anagrafica, in caso di iscrizione per "immigrazione", si potranno ottenere tutti gli altri certificati anagrafici.

Cittadini Comunitari

DICHIARAZIONE DI RESIDENZA
I cittadini comunitari, soggiornanti in Italia da più di tre mesi,  che si presentano direttamente allo sportello devono presentare un documento del proprio Paese in corso di validità.
Il cittadino comunitario lavoratore deve presentare documentazione sulla propria attività lavorativa (che può autocertificare se è iscritto a un albo pubblico o lavora presso enti pubblici), e sul reddito (può autocertificarlo).
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.
I cittadini di Stato appartenenti alla CEE nei casi previsti dalla  L. n. 34 del 4 aprile 2012 devono allegare la documentazione indicata nell' "allegato B".

ATTESTATI DI SOGGIORNO
L'attestato di regolarità del soggiorno e l'attestato di soggiorno permanente sono rilasciati ai cittadini comunitari residenti  in possesso dei seguenti requisiti:
- essere cittadino comunitario o familiare comunitario di cittadino comunitario.
Sono familiari aventi diritto al soggiorno il coniuge, i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge; gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge.

DOCUMENTAZIONE

ATTESTATO DI REGOLARITA' DEL SOGGIORNO
Viene rilasciato al cittadino comunitario se residente almeno da 3 mesi nel Comune.

Nel caso di soggiorno per motivi di lavoro dipendente sono necessari :

  • comunicazione di assunzione del centro per l'impiego;
  • certificato di iscrizione all'INPS;
  • busta paga recente;
  • ricevuta di versamento dei contributi all'INPS;
  • contratto di lavoro contenente i numeri identificativi INPS e INAIL;
  • comunicazione all'INAIL preventiva rispetto all'inizio dell'attività lavorativa contratto di lavoro.


I cittadini della Romania e della Bulgaria devono anche esibire il nulla osta rilasciato dallo Sportello Unico per l'Immigrazione, se non svolgono le seguenti attività: lavoro stagionale e lavoro nei settori agricolo e turistico alberghiero; domestico e di assistenza alla persona; edilizio; metalmeccanico; dirigenziale e altamente qualificato; autonomo; spettacolo.

Nel caso di soggiorno per motivi di lavoro autonomo sono necessari:

  • certificato di iscrizione alla Camera di Commercio;
  • attestazione di attribuzione della partita IVA da parte dell'Agenzia delle Entrate.

Nel caso di attività libero professionale è necessario il certificato di iscrizione al relativo albo.

Nel caso di iscrizione per motivi di istruzione e/o formazione sono necessari:

  • documentazione attestante l'iscrizione presso un istituto pubblico o privato riconosciuto;
  • polizza di assicurazione sanitaria di durata almeno annuale che copra tutti i rischi sul territorio nazionale;
  • estratto conto dal quale risulti la disponibilità di risorse economiche sufficienti al soggiorno o idonea documentazione dalla quale risulti tale disponibilità o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da cui risulti il possesso delle risorse economiche.

L'importo da prendere come riferimento è il seguente:    Limite Reddito per il 2015: Limite reddito lordo:Euro 5.818,93;  ESEMPI:
1) solo richiedente = 5.830,63
2) dichiarante + 1 familiare di età superiore ai 14 anni = 8.745,94;
3) dichiarante + 2 familiari di età superiore ai 14 anni = 11.661,26;
4) dichiarante + 3 familiari di età superiore ai 14 anni = 14.576,57;
5) dichiarante + 4 familiari di età superiore ai 14 anni = 17.491,88;
6) dichiarante + 2 o più figli di età inferiore ai 14 anni = 11.661,26;
7) dichiarante + 2 o più figli di età inferiore ai 14 anni + 1 familiare di età superiore ai 14 anni = 14.576,57.

Nel calcolo del reddito si deve tener conto di ulteriori entrate dei familiari conviventi.

Nel caso di soggiorno per altri motivi:

  • polizza di assicurazione sanitaria di durata almeno annuale che copra tutti i rischi sul territorio nazionale;
  • estratto conto dal quale risulti la disponibilità di risorse economiche sufficienti al soggiorno nella misura sopra indicata o idonea documentazione dalla quale risulti tale disponibilità o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da cui risulti il possesso delle risorse economiche.

Familiari comunitari di cittadini comunitari: deve essere presentata la documentazione tradotta e legalizzata dalla quale risulti la qualità di familiare.

Le disposizioni sopra indicate si applicano anche ai familiari stranieri di cittadini italiani se più favorevoli rispetto alle altre disposizioni in vigore.

ATTESTATO DI SOGGIORNO PERMANENTE

Per ottenere l'attestato di soggiorno pemanente è necessario dimostrare di essere stati  continuativamente soggiornanti in Italia nei 5 anni precedenti alla richiesta, salvo gravi motivi  da documentare ( malattia grave, maternità, ecc.) e comunque per un periodo di assenza complessivo non superiore a 6 mesi. Occorre far riferimento alla data di inizio validità del titolo di soggiorno.

Documento in formato Adobe Acrobat Richiesta attestato regolarità di soggiorno (13 KB)
Documento in formato Adobe Acrobat Richiesta attestato soggiorno permanente (17 KB)

Cittadini non Comunitari

Il cittadino non comunitario familiare di un comunitario residente deve presentare, oltre alla documentazione richiesta al familiare comunitario (che però nel suo caso non può autocertificare), anche la Carta di soggiorno di familiare di cittadino U.E.

Inoltre  devono presentare il passaporto e il permesso o carta di soggiorno in corso di validità, rilasciato dalla Questura territorialmente competente, non rilasciato per fini turistici, di TUTTI i componenti del nucleo familiare, nonché un atto autentico comprovante lo stato civile (matrimonio, divorzio, vedovanza, ecc.) rilasciato dall'autorità dello stato di provenienza, tradotto in lingua italiana dalla competente autorità consolare. Il certificato di matrimonio originale tradotto deve essere legalizzato presso il consolato italiano del paese estero di provenienza, oppure rilasciato dall'Ambasciata del paese di origine in Italia e legalizzato dal Prefetto.

I cittadini di Stato non appartenenti alla CEE nei casi previsti dalla L. n. 34 del 4 aprile 2012 devono allegare la documentazione indicata nella modulistica "allegato A".

NOTA:
Nel caso che il cittadino straniero sia in possesso di una patente straniera, dovrà provvedere alla conversione di quest'ultima in patente italiana presso gli Uffici della Motorizzazione Civile di Firenze.
Se invece il cittadino straniero è in possesso della patente italiana, dovrà seguire la procedura prevista per i cittadini italiani.

Normativa di riferimento

  • Legge 24 dicembre 1954 n. 1228 - Ordinamento delle anagrafi della popolazione residente;
  • D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223 - Approvazione del nuovo regolamento anagrafico della popolazione residente;
  • D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 - Testo unico sulla documentazione amministrativa;
  • D.L.    9 febbraio 2012;
  • Legge 4 aprile 2012 n. 35.

Riferimenti e Contatti

Servizio Biblioteca e demografici

Dichiarazione sostitutiva per disponibilità risorse economiche
Allegato formato pdf
Scarica